Il mio giro del mondo in 365 giorni
Anteprima My365days

Il mio giro del mondo in 365 giorni

Sono ormai otto mesi da quando presi la decisione, allora le uniche cose certe erano la propria consapevolezza ed una moto, fattori che mi accomunano altri motoviaggiatori partiti all’insegna di un percorso.

Oggi vi presento il mio!

 Il giro del mondo in 365 giorni…  La prima cosa che può venire in mente è pensare di avere a disposizione tutto il tempo che si vuole, poi ti accorgi che non è propriamente così.

La stessa assonanza l’ho avuta quando la mia generazione, classe 1975, ebbe a disposizione la prima connessione al Web.

Indipendentemente dai propri interessi, mi ricordo il primo giorno in cui feci il primo collegamento, il rumore del modem, lo ricordate?

E poi la connessione, la prima connessione…

Tutto a portata di un mouse e di uno schermo, quella finestra da dove avremmo iniziato a vedere il mondo che con la sua globalizzazione entrava nelle nostre case.

La stessa sensazione l’ho avuta guardando su Google maps il planisfero ed ho pensato che avrei voluto vedere tutto, ma forse una vita non basta…

Ho dovuto ridimensionare il viaggio nella sua prima parte, l’Oriente, principalmente, per i seguenti motivi: kilometraggio, quindi scelta di mete/destinazioni/tracciati coerenti con la prima parte conclusiva del percorso, ovvero, arrivare a Singapore.

Usura delle gomme, consumo, carburante e tagliandi sono tra loro strettamente collegati. Obiettivo: efficienza.

Sappiamo bene che sulla carta tutto, più o meno, trova o potrebbe trovare il giusto incastro.

Il viaggio lo puoi immaginare, pianificare, ma incognite e variabili sono una certezza che dovrò tener da conto.

________________

Se mi stai leggendo per la prima volta e non sai la storia di my365days inizia dal principio, dal primo post, di avventure da vivere e leggere ne avrai per 365 giorni, quindi clicca su 365 giorni di aspettativa.

 

Moto.it guida la passione

 

 

Rating Chart

0 average based on 0 ratings

  • Excellent
    0
  • Very Good
    0
  • Average
    0
  • Poor
    0
  • Terrible
    0

You Recently Viewed ...

Sud America: perso nel mondo fino a toccare la sua fine, in terre dove non c’è nulla

Dalla Colombia a Panama viaggio di sola andata con la Stahlratte

Comandante Ernesto Che Guevara: la Sua Ruta

L’Argentina il sogno infranto di molti

Dove è finita la carne argentina?

LEAVE A COMMENT

My 365 Days

Mi chiamo Mauro Chieffo, vi presento il mio giro del mondo in motocicletta in 365 giorni, un’avventura da Bologna a New York, dall’Asia all’Australia, dall’Argentina risalendo il Sud America fino ad approdare in USA, solo la mia tenda come tetto.

INSTAGRAM